Giovedì, 02 Maggio 2019 08:01

COME NAVIGARE ATTRAVERSO LA RETE SENZA AFFOGARE

Vota questo articolo
(2 Voti)

BENESSERE INDIVIDUALE E RELAZIONALE

MANUALE DI SOPRAVVIVENZA 2.0:

COME NAVIGARE ATTRAVERSO LA RETE SENZA AFFOGARE”

 

 

WhatsApp Image 2019 04 17 at 22.11.15

L'uso delle nuove tecnologie, dei nuovi dispositivi digitali, del web e dei social media ha determinato un vero e proprio gap generazionale fra il mondo adulto e quello dei giovani: l'attuale situazione pare suggerire un’incomunicabilità fra generazioni divise dall'uso di tecnologie comunicative che portano gli uni ad escludere gli altri dalla propria esperienza. Sono necessarie nuove competenze per affrontare questa sfida, affiancando e sostenendo i preadolescenti e gli adolescenti in un percorso di formazione alla creatività digitale in cui venga favorito lo sviluppo delle competenze necessarie ad utilizzare la rete in una funzione evolutiva.

A questo scopo il nostro Istituto propone dei momenti di confronto/riflessione a cui prenderà parte anche la dott.ssa Zanon con lo scopo di facilitare la riflessione e stimolare la rielaborazione di ciò che viene condiviso, orientando gli interventi a sostegno di strategie educative efficaci. Agli incontri sono invitati i genitori delle classi quinte della primaria e quelli delle classi seconde della secondaria visto che anche i loro figli stanno facendo un percorso in questo senso.

Il 6 maggio alle ore 17.30, presso la scuola “Sighele” vi sarà l’incontro per i genitori delle classi quinte della primaria, mentre il 10 maggio alle 17.30 quello per i genitori delle classi seconde della secondaria. Lo scopo è quello di attivare un processo di consapevolezza, utile a facilitare il dialogo con i figli partendo dalle visioni differenti del fenomeno e dalle proprie esperienze.

In queste occasioni formative si cercherà di:

• Facilitare un processo di riflessione sui bisogni che vengono soddisfatti dai giovani nell'utilizzo della rete, dei social network e delle tecnologie digitali. Tale comprensione dovrebbe permettere di ridurre il gap generazionale che separa i ragazzi dai loro genitori, oltre a consentire una migliore gestione della paura che gli adulti nutrono nei confronti di determinati strumenti multimediali.

• Promuovere il passaggio da un modello di educazione inteso come "controllo" e "istruzione" ad un modello educativo capace di sviluppare nei ragazzi responsabilità, senso critico, autonomia e consapevolezza.

Vi sarà poi, il 23 maggio alle ore 17.00 un ulteriore incontro, in questo caso “conviviale”, in cui genitori e figli si confronteranno in uno "spazio di confronto creativo".

Letto 237 volte Ultima modifica il Giovedì, 02 Maggio 2019 08:08

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker