Storia G. Fedrigoni

Le prime notizie della scuola pubblica a Varone risalgono al 1804. All'inizio del Novecento sappiamo che la scuola si teneva in alcuni locali presso villa Maria e successivamente presso villa Alice. Nel 1912 venne inaugurato un nuovo edificio scolastico in via delle Cartiere, sull'angolo della piazza della chiesa. Era disposto su due piani, con cinque aule e una palestra; il riscaldamento funzionava a carbone. L'edificio è stato poi completamente demolito. Una parte della scuola attuale è stata costruita nel 1960. Aveva al primo piano le aule, gli atri e i servizi, come ancora si può notare nell'ala vecchia. Il pianoterra era disposto diversamente rispetto ad ora; vi trovavano posto un appartamento per la bidella, una sala mensa con cucina, due servizi, un'aula con entrata indipendente adibita a centro di lettura e un ampio locale, prima utilizzato come laboratorio per gli apprendisti artigiani e poi come aula. Con il rapido crescere della popolazione scolastica si dovettero trovare alcune soluzioni provvisorie: parte della mensa venne trasformata in aula e una classe fu sistemata presso la canonica. A partire dalla seconda metà degli anni Settanta  si è provveduto ad edificare la nuova ala nord; successivamente a ristrutturare gli infissi, il tetto e i pavimenti.

Nel 1999 sono stati rinnovati il cortile, le aiuole, i campi da gioco.

Dal 1975 nella scuola primaria di Varone è in funzione il modello scolastico a tempo pieno. Le motivazioni generali che hanno caratterizzato l’inizio e il proseguimento della sperimentazione di questo modello rispondevano e rispondono tuttora:

·  all’esigenza di realizzare una scuola realmente formativa

·  all’esigenza di socializzazione dei ragazzi

· all’esigenza di colmare o almeno attenuare le disparità dei livelli di partenza sostituendo alla selezione ed all’emarginazione un’effettiva promozione sociale e culturale

· all’esigenza di realizzare una scuola diversa, nella quale le varie esperienze e le varie attività si potessero integrare armonicamente nella giornata del ragazzo

Tempo più lungo, quindi,  per un miglioramento della qualità del lavoro scolastico, per favorire la crescita globale del bambino attraverso un atteggiamento di ricerca, la comunicazione con diversi linguaggi e la socializzazione con coetanei ed adulti.

Il 26 settembre 2008 la scuola è stata intitolata a Gianfranco Fedrigoni.

Letto 6854 volte

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker